mercoledì 7 dicembre 2016

Addio, Malù


Quando le chiesi una foto da pubblicare su questo blog, me ne mandò una dei suoi anni giovanili. Questa era Malù, l’amica di tanti incontri enigmistici, esperta organizzatrice di convegni e animatrice di chat, generosa di consigli per molti giovani appassionati di enigmistica.

Il mese scorso era stata festeggiata in occasione del suo 93° compleanno. L’ho sentita al telefono per l’ultima volta qualche giorno fa e mi era sembrata abbastanza tranquilla e lucida (una sola nota mi aveva lasciato un po’ perplesso: per due volte mi diceva di avere compiuto 96 anni, anziché 93).

Ha avuto una lunga vita, con grandi gioie e grandi dolori. Nel dispiacere di questo momento, mi conforta il pensiero di averle dato un po’ di allegria parlando di enigmistica e di altre sciocchezzuole della vita.

 

mercoledì 30 novembre 2016

Ancora sul poema-rebus

Trascrivo le note inviate da Federico:
 
La figura dopo NTIS al secondo verso potrebbe essere la Vittoria o la Gloria, ma più probabile che sia una figura sacra: non necessariamente una santa, magari la beata Dorotea di Montau che ai tempi del Krasiczki autore del rebus (il rebus è del 1593, quasi il bicentenario della scomparsa di Dorotea morta nel 1394) non era stata ancora beatificata ma era già conosciuta come una mistica che visse nelle zone poco a sud di Danzica. Per quanto riguarda i simboli tenuti nelle mani, fiore e palma sembrano in qualche modo raccordabili alla beata, ma ancor più lo è il foglio se inteso come la Regola: Dorotea ebbe nove figli con una sola sopravvissuta che si fece monaca benedettina. Per l’uccello sulla testa: se è una colomba il riferimento, alla luce del Septililium (biografia di Dorotea) potrebbe essere un richiamo allo Spirito Santo e il gesuita Krasiczki con il fuoco associato allo Spirito Santo si poteva allusivamente firmare (ignis / Ignacio). Ancor più allusiva la firma di un gesuita se di fenice, e non di colomba, si tratta: oltre a ignis (il fuoco che incenerisce la fenice) / Ignacio, c’è anche (vedi libro dei rebus di Orofilo; vedi il Menestrier ne “La Philosophie des images”) tutta la serie delle sciarade, o simili, “y nacio / Ignacio”, “murio y nacio / Ignacio” eccetera.
 

venerdì 25 novembre 2016

Simposio Toscano 2017

6° Simposio Enigmistico Toscano
Monteriggioni (Siena), 8 aprile 2017 
 
Il giorno Sabato 8 aprile 2017, presso l’Azienda Agricola “Il Ciliegio” di Monteriggioni (Siena) (Via Uopini, 94 – tel. 0577/309055 – sito Web www.agriturismoilciliegio.com), si svolgerà un lieto incontro di enigmisti all’insegna del buonumore e dei sani piaceri della tavola. 

La manifestazione, promossa in collaborazione con l’Associazione Culturale “Circolo dei Lenti” di Siena, avrà il seguente svolgimento:  

ore 9.30-11.00 arrivo dei partecipanti
ore 11.00-11.45 gara solutori
ore 12.00-12.30 premiazione concorsi
ore 12.30 aperitivo
ore 13.00 pranzo e cotillons 
La quota d’iscrizione è fissata in euro 35. 

Per l’occasione vengono banditi i seguenti concorsi (aperti alla partecipazione anche di chi non sarà presente all’iniziativa):
- Concorso per un breve a schema, in 4 o 6 versi, sul tema: “Il buon vino toscano”.
- Concorso per una frase anagrammata continuativa della frase “Il vino è un composto di umore e luce” (Galileo Galilei).
- Concorso per una crittografia pura o sinonimica con esposto VINO o BRUNELLO in cui si possono sostituire al massimo due lettere con due punti. 
I giochi, max 2 per sezione per ogni autore, debitamente firmati, dovranno giungere entro il 10 marzo 2017  a:  Riccardo Benucci (Pasticca) – Via Pisacane, 46 - 53100 SIENA -
 e-mail pastello31@hotmail.com - cell. 338 7083342.
Allo stesso dovranno essere comunicate le iscrizioni, entro il 20 marzo 2017. Chi ha particolari esigenze alimentari è pregato di specificarle.
L’Azienda Agricola Il Ciliegio non dispone di camere. Per chi volesse giungere in anticipo o prolungare il soggiorno, consigliamo alcuni già sperimentati hotel della zona cui gli enigmisti potranno rivolgersi direttamente per le prenotazioni. A Monteriggioni: Hotel Il Piccolo Castello**** (tel. 0577/307300), Hotel Anna*** (tel. 0577/51371); A Siena: Hotel Piccolo Chianti*** (0577/51138),  Hotel Italia*** (0577/44248), Hotel Minerva*** (0577/284474). 
Per coloro che giungeranno nella giornata di venerdì è prevista, come gli scorsi anni, l’organizzazione di una cena, che avrà luogo nel centro storico di Siena in locale caratteristico.
Gli organizzatori:
Fama, Linda, Pasticca, Fresita, Tucano e Puntina,  e il “Circolo dei Lenti” di Siena

 

 

giovedì 17 novembre 2016

sabato 12 novembre 2016

Lazzaro o Fioralbo

Fioralbo e Lazzaro sono due pseudonimi usati da Francesco Bardicchia, nato a Mesagne nel 1913 e morto nel 1993.
Fu collaboratore della "Corte di Salomone" e di altre riviste enigmistiche, ma anche poeta dialettale di talento.
Molte interessanti notizie su di lui si possono leggere qui:
http://www.radicionline.com/bardicchia.htm

lunedì 7 novembre 2016

Saluti dal Veneto

Grazie agli Amici che mi hanno mandato i saluti dal Simposio Veneto.

martedì 25 ottobre 2016

Poema-rebus

Ricevo e pubblico
 
Carissimi,
da una chiacchierata su rebus musicali antichi avuta con una docente dell’Università di Ratisbona è venuta fuori in modo inaspettato tutt’altra cosa: un rebus composto 423 anni fa (lo ideò nel 1593 il gesuita Jacob Krasiczki e lo dedicò a Sigismondo III… Sigismondo III che poi dovrebbe essere quel signore raffigurato nella statua in cima alla colonna che vedete a p.6 del Leonardo di ottobre). Un rebus in latino (Poema hieroglyphicum) che non è stato ancora risolto del tutto: voi che conoscete bene il latino riuscite a dissipare i dubbi che su 'Poema_hieroglyphicum_di_Krasiczki_a_Sigismondo_III---1593.jpg' (e nel testo qui sotto) sono rappresentati dai punti interrogativi e dai puntini di sospensione?
Scusatemi se vi sfrutto per la vostra competenza in latino... e GRAZIE!!! Un caro saluto (a voi nonché agli amici “istituzionali” in copia: direttori, presidenti e appassionati di rebus antichi) da

Federico