Commenti recenti

martedì 25 ottobre 2016

Poema-rebus

Ricevo e pubblico
 
Carissimi,
da una chiacchierata su rebus musicali antichi avuta con una docente dell’Università di Ratisbona è venuta fuori in modo inaspettato tutt’altra cosa: un rebus composto 423 anni fa (lo ideò nel 1593 il gesuita Jacob Krasiczki e lo dedicò a Sigismondo III… Sigismondo III che poi dovrebbe essere quel signore raffigurato nella statua in cima alla colonna che vedete a p.6 del Leonardo di ottobre). Un rebus in latino (Poema hieroglyphicum) che non è stato ancora risolto del tutto: voi che conoscete bene il latino riuscite a dissipare i dubbi che su 'Poema_hieroglyphicum_di_Krasiczki_a_Sigismondo_III---1593.jpg' (e nel testo qui sotto) sono rappresentati dai punti interrogativi e dai puntini di sospensione?
Scusatemi se vi sfrutto per la vostra competenza in latino... e GRAZIE!!! Un caro saluto (a voi nonché agli amici “istituzionali” in copia: direttori, presidenti e appassionati di rebus antichi) da

Federico

4 commenti:

  1. Al verso 7 proporrei "pace" (le armi sono a terra e la figura regge un rametto di possibile ulivo). La soluzione è anche metricamente accettabile:
    "Rex es in pace, velut inter sidera clara".
    Inoltre, l'ultima parola del rebus è sicuramente "precatur".

    RispondiElimina
  2. "Pace" mi pare plausibile. L'ultima parola è chiaramente "precatur", il salto di una lettera nel testo proposto è un evidente errore di battitura.

    RispondiElimina
  3. Mostrato a Gorgona, che ipotizza per il penultimo verso:
    "Dege ergo (H)ebem" = "Trascorri la giovinezza..."

    RispondiElimina
  4. Interessante. Non avrei mai pensato a (H)ebem

    RispondiElimina